Skip to main content
Category

News

10 dicembre 2021. SCIOPERO UNITARIO DELLA SCUOLA

By News

Oggetto: Proclamazione sciopero del Comparto Istruzione e Ricerca – Settore Scuola, per
l’intera giornata di venerdì 10 dicembre.
Le scriventi OO.SS., in seguito all’esito negativo del tentativo di conciliazione esperito ex art 11
dell’Accordo sulle norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali e sulle procedure di raffreddamento
e conciliazione in caso di sciopero del 2 dicembre 2020, in base agli artt 10 e 11 dell’Accordo medesimo
proclamano lo sciopero generale di tutto il personale docente, Ata ed educativo del Comparto
Istruzione e Ricerca – Settore Scuola per l’intera giornata del 10 dicembre 2021, con le seguenti
motivazioni:
Rinnovo del CCNL 2019/2021 sotto il profilo normativo e retributivo
• stanziamento risorse aggiuntive per ridurre il divario esistente tra le retribuzioni del
settore, a parità di titoli di studio, alla media di quelle del comparto pubblico e in
prospettiva alla media dei paesi europei;
• incremento del fondo per la valorizzazione della professionalità docenti e definalizzazione
degli aumenti eliminando ogni riferimento a: “dedizione all’insegnamento, impegno nella
promozione della comunità scolastica e la cura nell’aggiornamento professionale continuo”.
• incremento del fondo per la contrattazione integrativa delle istituzioni scolastiche;
• estensione della card docenti al personale precario e al personale educatore ed Ata;
Obbligo formativo del personale
• sancire che l’attività di formazione e aggiornamento professionale come prestazione
lavorativa vada considerata, ai sensi del CCNL, nell’orario di servizio, così come affermato
dalla Corte di giustizia europea e sottoscritto nel patto sul lavoro pubblico da CGIL, CISL e
UIL
In tema di relazioni sindacali
• va affermata la centralità delle prerogative contrattuali rispetto alla legge come strumento
di potenziamento della funzione unificante che il sistema di Istruzione e Ricerca svolge per
l’intero Paese. Va escluso l’intervento unilaterale su materie di competenza della
contrattazione quali la mobilità, la formazione, la valorizzazione professionale e in generale
su tutti gli aspetti attinenti al rapporto di lavoro, come, del resto, previsto dal T.U. n
165/2001.
Organici e stabilizzazione precari
• proroga al 30 giugno 2022 dei contratti docenti e Ata sul cosiddetto “organico covid”
eliminando per i docenti il vincolo di utilizzo per le sole attività di recupero degli
apprendimenti.
• riduzione generalizzata del numero di alunni per classe e per istituzione scolastica, come
da Patto per la Scuola Governo/sindacati del 20 maggio scorso prevedendo anche aumento
di organico, come recupero dei tagli degli ultimi venti anni.
• costruzione di un sistema strutturale e permanente di abilitazioni nella scuola ai fini della
stabilizzazione del precariato in favore dei precari con almeno 3 anni di servizio, docenti
già di ruolo
• superamento dei vincoli imposti al personale neo assunto sulla mobilità
Personale ATA
• indizione del concorso riservato per gli assistenti amministrativi facenti funzione DSGA con
tre anni di servizio, compresi coloro che sono sforniti di titolo di studio specifico;
• incremento dell’organico Ata implementando i parametri di distribuzione del personale alle
scuole anche in ragione delle sempre più crescenti esigenze di sicurezza con particolare
riferimento al profilo di collaboratore scolastico, stante l’intesa MI/sindacati del 18 maggio
scorso.
• superamento blocco quinquennale ai fini della mobilità dei Dsga neo assunti
Sburocratizzazione del lavoro e semplificazione
• limitare all’essenziale la documentazione relativa ai processi didattici e amministrativi;
• valorizzare l’autonomia progettuale dei docenti che si esplica nella dimensione individuale
e collegiale;
• snellire i procedimenti amministrativi eliminando confusioni e conflitti di competenza con
altri enti pubblici;
Dimensionamento delle autonomie scolastiche con 500 alunni
• Rendere permanente e fruibile la norma transitoria sul dimensionamento delle istituzioni
scolastiche con 500 alunni
Autonomia Differenziata
• superamento di ogni iniziativa di devoluzione delle competenze in materia di istruzione

FLC CGIL UIL Scuola RUA SNALS Confsal GILDA Unams



È mobilitazione del personale della scuola

By News

martedì 23 novembre 2021
A distanza di settimane, nessuna apertura, nessuna mediazione, nessun passo in avanti da parte dell’Amministrazione per cercare di dare risposte al personale della Scuola rimasto senza atto negoziale per il rinnovo del contratto e senza risorse per aumenti a tre cifre come promesso dallo stesso Ministro.

Cinque temi cruciali posti dalle segreteria edi FLC Cgil, UIL Scuola, Snals-Confsal e Gilda Unams ai quali non è stata data risposta ‘politica’ ma ‘tecnica’.

Cercheremo risorse – affermano dal ministero – ma non definiscono né capitoli di spesa, né possibili incrementi.

Intendiamo tornare a fare riunioni – aggiungono dal MI – che ora sono sospese.Ma nessuna soluzione normativa, nemmeno a costo zero, viene presentata – osservano i quattro sindacati scuola.

Chiediamo ‘risorse’ e riceviamo ‘tavoli’. Servono segnali concreti non aperture di dialogo – hanno commentato i segretari – perché il dialogo con il Ministro è sempre stato franco e aperto e non è mai stato interrotto, ma ora servono misure che diano valore alla scuola, dignità professionale al personale.

Questi i temi posti al centro della decisione dei quattro sindacati scuola di procedure con la mobilitazione di tutta la categoria.


  • Rinnovo contrattuale
    Sia rispetto al comparto della pubblica amministrazione sia rispetto al comparto Scuola, Università e Ricerca, solo la scuola è ancora senza atto di indirizzo all’Aran. Nessun tavolo negoziale è stato avviato, né risorse adeguate sono state inserite nella Legge Finanziaria all’esame del Parlamento.

    La richiesta – anche alla luce degli investimenti strutturali previsti nel PNRR- è di un adeguato riconoscimento del lavoro delle persone che andranno a realizzare, a rendere concretamente praticabili quelle misure.

    Un rinnovo contrattale dignitoso, in linea con i rinnovi che si vanno delineando per la PA. Il divario stimato è di circa 350 euro tra scuola e settori dell’amministrazione con requisiti equivalenti.

    Se guardiamo a quello che sarà l’impatto delle risorse stanziate il quadro è desolante: 87 euro di aumento previsto a cui si potranno aggiungere 12 euro, e non per tutti, finalizzati sulla base della ‘dedizione ‘.
    Finalizzazione basata su una norma che allude ad un criterio sorprendente, quanto inedito – quello della dedizione – deciso in Legge di Bilancio.
    Incursione legislativa su materie che sono di stretta competenza negoziale.
  • Organico Covid
    L’organico di emergenza utilizzato in pandemia per garantire le misure di sicurezza nelle scuola e per sdoppiare le classi troppo numerose.Per questo organico sono previste risorse solo per il personale docente, non per il personale Ata.
  • Classi troppo numerose
    Un tema così sensibile, che con il perdurare della situazione di emergenza sanitaria, appare non più rinviabile, che doveva portare ad una riduzione di alunni per classe, non solo nei grandi centri urbani ma su tutto il territorio nazionale avviene a organico invariato, con una distribuzione interna.
  • Misure a costo zero disattese
    Le misure legate a situazioni professionali come quella dei dirigenti amministrativi facenti funzione, o attinenti al lavoro del personale come il blocco della mobilità per legge, invece che regolato per contratto, sono due esempi di misure che possono essere prese a costo zero.
  • Precariato
    Quello legato al personale precario è un obiettivo sul quale nessun confronto è stato aperto. Il Patto per la Scuola sottoscritto ad aprile contiene misure che vanno in tale direzione ma a questo Patto non è mai stato dato seguito.

INDIZIONE ASSEMBLEA PROVINCIALE GILDA

By News

Care Colleghe e Colleghi,
a norma del Regolamento Nazionale è indetta l Assemblea provinciale degli iscritti per il rinnovo degli Organi Statutari del nostro Sindacato.

Si tratta di un appuntamento molto importante che ci consente di esprimere il nostro parere sulla politica sindacale di Gilda e sulla sua organizzazione a livello provinciale , di esaminare l’attuale momento e fare delle concrete proposte per il futuro.
Tenendo in considerazione l’attuale situazione epidemiologica abbiamo ritenuto di organizzare un’ Assemblea Provinciale ON LINE su piattaforma MEET in prima convocazione il giorno 5 ottobre alle ore 8 e in seconda convocazione martedì 5 ottobre dalle ore 18 alle ore 19 per discutere il seguente ordine del giorno:

1) Nomina di un presidente e di un segretario verbalizzante
2) Nomina dei componenti del seggio
3) Situazione politico sindacale
4) Modalità di elezione del Direttivo provinciale, dei delegati F.G.U. provinciali,
dei delegati F.G.U. regionali, dei Revisori dei conti e dei Probiviri
5) Integrazioni allo statuto provinciale

Le votazioni di cui al punto 4 si svolgeranno in presenza presso la nostra sede di Corso Giovecca 47 a Ferrara, secondo le norme di sicurezza previste dalle attuali disposizioni.

Il seggio resterà aperto nelle seguenti giornate:
giovedì 7 ottobre 2021 dalle ore 16 alle ore 19
sabato 9 ottobre 2021 dalle 9 alle 12

Confidando nella vostra attiva partecipazione, vi aspettiamo numerosi all’Assemblea ON LINE e alle successive elezioni.
Un cordiale saluto a voi e alle vostre famiglie

Ferrara 21/09/21

la Coordinatrice provinciale
prof.ssa Anna Rita Melloni

ORARIO dal 13 settembre 2021 della sede GILDA di Ferrara

By News

L’ ufficio tornerà ad osservare l’orario consueto:

MARTEDI e GIOVEDI dalle 16 alle 18

lunedì, mercoledì e venerdì solo su appuntamento

per informazioni vi invitiamo a telefonarci ai numeri 0532 473405/206281

Si ricorda che la consulenza è riservata agli ISCRITTI

Rimane attivo il servizio di consulenza via mail, per informazioni non urgenti, cui risponderemo appena possibile

NEWS

By News

La Gilda degli Insegnanti di Ferrara si rivolge ai referenti locali eletti nel Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna, alla Direzione dell’ ASL di Ferrara per chiedere la gratuità dei tamponi per tutto il personale scolastico

richiesta tamponi gratuiti

GPS – Nomine a T.D. ai sensi dell’articolo 59 comma 4 del D.L. n. 73/2021

Si pubblica l’avviso prot. n. 7501 del 27.08.2021 relativo alle procedure di attribuzione dei contratti a tempo determinato ai sensi dell’articolo 59 comma 4 del decreto legge 25 maggio 2021 n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 luglio 2021 n. 106.

elenco nominati da prima fascia e fascia aggiuntiva

 

PRECARI – NOMINE A T.D. art.59, comma 4 D.L. 73/2021 (prima fascia e fascia aggiuntiva) – Nomine a Tempo Determinato (seconda fascia)

By News

Supplenze a.s. 2021/22 – Informatizzazione istanze – Informazioni

Si segnala che sul sito del Ministero dell’Istruzione, al link riportato, sono disponibili le informazioni utili alla compilazione delle istanze per la partecipazione alle operazioni di cui trattasi.

SUPPLENZE DOCENTI AS 2021/22 – ISTRUZIONI

Contingente posti nomine art. 59 c. 4 dl 73/2021 – GPS 1^ f. ed elenchi aggiuntivi ALLEGATO

Disponibilità ogni ordine e grado per nomine a t.d. art. 59 c. 4 dl n. 73/2021 ALLEGATO

Disponibilità di ogni ordine e grado per nomine a t.d. a.s 2021/22 ALLEGATO

GPS a.s. 2021/22 – Graduatorie incrociate sul sostegno scuola secondaria ALLEGATO

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi